Si moltiplicano i casi di para-influenza

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

virusIl freddo vero, quello che fa battere i denti e coprire con sciarpe e cappotti, ancora non è arrivato, eppure sono centoventimila le persone che nelle ultime settimane sono rimaste a casa a causa di falsa influenza, ovvero febbre e dolori.

Malesseri fastidiosi, certo, ma che non devono essere correlati all’influenza stagionale vera e propria che si manifesterà con l’abbassamento delle temperature. Dunque sono in aumento le sindromi para-influenzali legate a ceppi specifici cime adenovirus, rinovirus e coronavirus, frutto della reazione del corpo agli ‘sbalzi’ delle condizioni meteo.

Al momento le previsioni indicano una stagione influenzale che dovrebbe rivelarsi meno pesante. In Italia sono stimati 4 milioni di casi di influenza, contro i 6 milioni e mezzo di casi registrati lo scorso anno. In Italia la campagna per le vaccinazini è partita lo scorso 15 ottobre; il vaccino è già disponibile nelle farmacie e la vaccinazione sarà gratuita per le categorie a rischio quali gli anziani over-65, i malati cronici, le donne al secondo o terzo trimestre di gravidanza e gli operatori sanitari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: