Libri, “La televisione italiana delle origini”

In collaborazione con Radio Animati, www.radioanimati.it

Il volume è disponibile su Amazon.it

penati_focolare_elettronicoLa televisione fa il suo ingresso nelle case degli italiani alla metà degli anni Cinquanta accolta da un clima ambivalente, sospeso fra toni miracolistici d’entusiasmo e sentimenti di diffidenza e sospetto. La percezione netta era quella di un cambiamento di portata epocale proprio perché coinvolgeva lo spazio intimo e privato della casa.

Proprio di questo momento si occupa Cecilia Penati nel volume che vi proponiamo oggi, intitolato “Televisione italiana delle origini e culture di visione”, pubblicato da Vita e Pensiero. Attraverso l’analisi di un composito mosaico di fonti, che va dall’iconografia pubblicitaria dell’epoca ai discorsi conservati nella stampa popolare, dai primi quiz della Rai alle testimonianze dei primi spettatori televisivi, Cecilia Penati ricostruisce la storia culturale della diffusione domestica della televisione in Italia.

La ricerca porta un contributo italiano a una tradizione ben radicata nel panorama internazionale. Il testo documenta come il percorso storico di ambientamento della televisione nella sua ‘nicchia’ per eccellenza, lo spazio domestico, sia stato molto meno scontato di quanto si potrebbe credere a un primo sguardo.

Si esplorano le principali ‘culture di visione’ che hanno caratterizzato la fase ‘archeologica’ del medium, approfondendo le ritualità legate a un utilizzo anche  collettivo nei luoghi pubblici, ricostruendo gli interventi della Rai e dei marchi di elettronica di consumo per rendere il televisore quello che è oggi, un elettrodomestico.

Tv, addio all’Ispettore Derrick

Fonte Agenzia Grt

Lutto nel mondo della televisione; è morto all’età di 85 anni l’attore tedesco Horst Tappert, protagonista della serie televisiva “L’ispettore Derrick”. Il decesso è avvenuto sabato scorso in una clinica di Monaco di Baviera, ma è stato reso noto solo oggi dal settimanale “Bunte”.

Televisione: La vendetta di Portobello

Oggi vi voglio segnalare un articolo sul sito di Repubblica.it. E’ la prima volta che parlo di televisione su questo blog, ma il tema meritava: al di la’ di grandi fratelli e amici e amichetti, esiste ancora un tv non dico autentica (che secondo me non esiste), ma che sicuramente riesce ad essere un tantino autoironica (cosa che ai Grandi Fratelli e ai rin-tronisti non riesce…)

http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/spettacoli_e_cultura/portobello-rinasce/portobello-rinasce/portobello-rinasce.html?ref=hpspr1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: