Salute Notizie del 9 Maggio 2014

aifaDal 3 giugno i bugiardini dei medicinali saranno aggiornati in tempo reale. Si eviterà così di dover buttare più di 10 milioni di confezioni di farmaci all’anno. Ogni modifica delle informazioni contenute nei fogli illustrativi dei medicinali sarà subito stampata e inviata a tutte le farmacie, parafarmacie e corner della grande distribuzione. Lo scopo è quello di garantire più sicurezza al cittadino, evitare lo spreco di interi lotti di farmaci perfettamente integri e quindi sicuri ed efficaci, assicurare la continuità terapeutica che poteva essere a rischio in caso di non perfetto allineamento tra il ritiro dei lotti e la fornitura di quelli con Foglio Illustrativo aggiornato.A disciplinare le modalità di attuazione del nuovo servizio è stata la Determina Aifa N. 371 “Criteri per l’applicazione delle disposizioni relative allo smaltimento delle scorte dei medicinali”, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 maggio.

 

L’Alzheimer si può trattare anche con l’Ippoterapia, ovvero frequentando cavalli.. i primi risultati sono positivi. Anche i pazienti tipicamente schivi e chiusi in se stessi si sono impegnati in questa attività. Secondo uno studio l’ippoterapia fa bene ai malati di Alzheimer per diversi aspetti e in generale favorisce il buon umore. La ricerca è stata sviluppata su 8 pazienti. Gli anziani sono stati accompagnati nell’accudire e portare a spasso i cavalli, effettuando così una sorta di pet-therapy. Lo studio racconta di incidenti in calo, aggressività diminuita e umore migliorato sensibilmente. Un esperimento che potrebbe aprire la strada a considerazioni importanti su come il cavallo possa essere d’aiuto nella gestione dell’Alzheimer e addirittura migliorare le condizioni di vita dei malati.

 

Nelle Asl della Toscana aboliti i Fax e ridotte le stampanti. Nella delibera approvata dalla giunta si stabilisce che le comunicazioni fra aziende e Pubblica Amministrazione dovranno avvenire esclusivamente via email o via Pec. Le misure dovranno essere messe in atto inderogabilmente entro 6 mesi. Le prescrizioni riguardano la progressiva dismissione delle stampanti individuali, il passaggio a stampanti multifunzione e la totale esclusione del fax. Anche la corrispondenza interna all’azienda, allegati compresi, sarà effettuata solo tramite posta elettronica e non in formato carteceo. L’utilizzo della protocollazione dovrà avvenire solo in casi strettamente necessari; tutti i documenti dovranno essere stampati solo se è indispensabile, e la stampa dovrà essere in formato fronte-retro.

Gr Salute 24 Marzo 2014: Con la Spending Review piccoli tagli anche nella sanità

Di Redazione

2008 IMF Carlo Cottarelli PortraitTagli in tutti i settori per 34 mld in 3 anni. Per la sanità si rimanda al Patto, ma anche qui si dovrà risparmiare. E’ quanto prevede la spending review presentata dal commissario ad acta Carlo Cottarelli. Premesso che il documento ha lasciato tiepido il premier Matteo Renzi, per quanto riguarda il settore sanitario si prevede anzitutto una drastica riduzione del numero delle centrali appaltanti per acquisti “sopra soglia”. Ci saranno di controlli su contratti in essere al 31 luglio 2014 per acquisto di beni e servizi. Nel documento si rileva inoltre che, dal 2009, la spesa sanitaria è rimasta invariata contro una flessione del 10% della spesa dello. Se l’Italia vuole mantenere una tassazione in linea con quella europea, afferma il documento, deve spendere meno degli altri Paesi per le voci di spesa primaria.

Cannabis e hashish tornano ad essere droghe leggere. La conferma giunge dalla Gazzetta Ufficiale, dove venerdì sera è stato pubblicato il decreto approvato ldal Governo dopo la “bocciatura” della Fini-Giovanardi da parte della Corte costituzionale. La cannabis resta illegale, ma le sanzioni per detenzione e spaccio, che la legge del 2006 aveva equiparato a quelle delle sostanze “pesanti”, si dovrebbero alleggerire, tornando a quelle in vigore prima del 2006, cioè la legge Iervolino-Vassalli, con pene comprese tra i 2 e i 6 anni di carcere per le droghe ‘leggerè e tra 8 a 20 anni per le ‘pesantì’. Il decreto si occupa anche di impiego dei medicinali meno onerosi da parte del Servizio sanitario nazionale: restano confermate le norme annunciate dal ministro della salute per evitare nuovi casi come quello che ha visto protagoniste le aziende farmaceutiche Novartis e Roche.

All’isola d’Elba, per la precisione a Portoferraio, apre la prima “bottega della salute” della Toscana. Si tratta della prima di settanta previste in apertura entro il 2015. Tra i servizi garantiti il ritiro di referti degli esami medici, la prenotazione di visite mediche, la misurazione del peso e della pressione, la stampa dell’esenzione dal ticket e l’attivazione della carta sanitaria elettronica. La bottega si trova presso la sede della Misericorda, ed è stata inaugurata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, accompagnato dall’assessore regionale al diritto alla salute, Luigi Marroni e dai presidenti di Anci e Uncem Toscana, Alessandro Cosimi e Oreste Giurlani. A gestire il presidio sono due giovani del servizio civile regionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: