Salute Notizie 16 Aprile 2014

Cannabis_01_bgiu_h150Nello stato americano del Colorado i primi distributori automatici di marijuana: i progettisti affermano che le macchine utilizzano una tecnologia per permettere alla gente di acquistare più velocemente la cannabis, ma allo stesso modo mantenerla fuori dalla portata dei minori. I distributori, infatti, sono dotati di un sistema che richiede agli utenti di inserire un documento per verificare età e identità, quindi una telecamera controlla la corrispondenza della persona che vuole comprare la marijuana con quella proprietaria del documento. La prima macchinetta verrà installata nel dispensario Herbal Elements a Eagle-Vail. Il Colorado è il primo stato dell’Unione ad aver dato il via alla vendita della cannabis a scopo ricreativo, all’inizio dell’anno.

“Ogni anno in Italia vanno in fumo 23,6 miliardi di euro nel Sistema sanitario nazionale a causa di corruzione, sprechi e inefficienze “. La stima di quella che viene definita la “corruption” complessiva della sanità si basa su diversi studi raccolti in nel primo Libro bianco dell’Istituto per la promozione dell’etica in sanità. Sui 114 mld di spesa sanitaria del 2013, bruciati 6,4 mld per corruzione, 3,2 mld per inefficienza e 14 mld per sprechi di risorse. A livello territoriale, analizzando il dato sulla corruzione, si rileva che il 41% dei casi avviene al Sud, il 30% al Centro, il 23% al Nord e il 6% è costituito da diversi reati compiuti in più luoghi. Le stime più accreditate circa il tasso medio di corruzione e frode in sanità sono quelle di Leys e Button che nel 2013 lo hanno stimato in 5,59%, con un intervallo che varia tra il 3,29 e il 10%.

Al via in Toscana i corsi di formazione per l’Aggregazione funzionale territoriale, la nuova formula organizzativa incentrata sulla collaborazione tra medici di famiglia e medici della continuità assistenziale, per garantire ai cittadini un’assistenza continua. Nella regione ce ne sono 115, ciascuna con un suo coordinatore. Nei giorni scorsi si è tenuto a Firenze, nella sede del Formas a Villa La Quiete (la struttura della Regione che si occupa di formazione in sanità), il primo modulo del corso di formazione per coordinatori di Aft della Toscana. Il corso si articolerà in due sessioni plenarie e otto moduli formativi monotematici nell’arco del 2014. Nel corso del primo incontro sono stati delineati i vari aspetti dell’organizzazione delle Aft e del ruolo dei coordinatori, che poi verranno approfonditi nei moduli monotematici.

Farmaci, al via la vendita on line, col marchio di sicurezza

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

farmcaiL’e-commerce si sta diffondendo sempre più a tal punto da coinvolgere anche i farmaci da banco, ovvero quello che non necessitano di alcuna prescrizione medica; unico limite al commercio è dato dal bollino di qualità rilasciato dal ministero della Salute, un marchio che farmacie e parafarmacie on line dovranno esibire per vendere questi prodotti.

La novità è prevista dal provvedimento approvato lo scorso 14 febbraio, in via definitiva, dal Consiglio dei ministri, che recepisce la direttiva 2011/62/UE sui medicinali ad uso umano finalizzata ad impedire l’ingresso di farmaci falsificati nella catena di distribuzione.

La normativa prevede che i siti che vendono medicinali siano dotati di un link collegato al sito internet del Dicastero, che indicherà la lista degli enti autorizzate alla vendita di farmaci online.

In questo modo il cittadino sarà maggiormente garantito nell’acquisto di farmaci online, si legge in una nota di Federfarma, la Federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia.

Influenza, il picco è superato

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

Influenza-Virus-Raises-California-Body-CountInizia la parabola discendente dei casi di influenza in Italia, dopo il picco della settimana scorsa; al momento sono stati circa due milioni e mezzo gli italiani colpiti, 22 i casi gravi confermati dal sistema di sorveglianza in 10 regioni e province autonome, due i morti, entrambi di età superiore ai 65 anni. Il resoconto si legge nei dati sulla sorveglianza raccolti dalla rete epidemiologica dell’Istituto superiore di sanità. Da segnalare una minore aggressività del virus rispetto allo scorso anno; secondo le stime degli esperti, a fine stagione avremo in totale circa cinque milioni di casi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: