La rivincita dei cereali

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

quinoa-imageIl 2013 è stato dichiarato l’anno internazionale della Quinoa. Bene. Cos’è la Quinoa? E’ uno pseudocereale che appartiene ala famiglia degli spinaci e che produce semi simili al cous-cous. Ha un gusto gradevole e viene usata al posto del riso, nelle zuppe o nelle insalate; per il suo alto tasso proteico è amata dai vegani e più in generale dai vegetariani e l’assenza di glutine la rende perfetta per tutti i celiaci; inoltre ha tante fibre e grassi buoni. Andrebbe dunque tenuta in grande considerazione nell’ambito di un’alimentazione ricca ed equilibrata, al pari di altri pseudocereali come l’amaranto, originario dell’America Centrale, e il grano saraceno, originario dell’Asia. Secondo due studi pubblicati recentemente dal Food and Public Health e dal Journal of Food Science, la quinoa ha anche altre qualità, come l’elevato contenuto di acido alfa linolenico (precursore degli omega 3); l’amaranto ha un contenuto sufficiente di squalene, sostanza che riduce la sintesi del colesterolo nel fegato, mentre il grano saraceno possiede la rutina, dall’azione antiossidante, utile per ridurre la fragilità e la permeabilità dei vasi e proteggere dagli edemi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: