Introduzione al Reiki

Un guest post di Fabiana del Torto

Carissimi ricercatori,

vorrei chiamarvi così perchè se siete qui vuol dire che “QUALCOSA” state cercando: che sia la chiave per il vostro benessere, che sia l’armonia tanto desiderata per voi o per il mondo…. Qualsiasi cosa state cercando, è questo vostro approccio ad essere prezioso in un mondo confuso e saturo di ogni tipo di malessere.

Staremo insieme un po’ di tempo e attraverso questo mezzo di comunicazione spero di fornirvi spunti di riflessione e dettagli utili che vi possano accompagnare verso il vostro obiettivo: la ricerca personale. Non sarà la verità assoluta, non sarà l’unica faccia accettata di una realtà complessa, comunque, si parlerà di Reiki: della sua Energia di Amore Universale, del suo metodo naturale terapeutico che si impara facilmente, di Reiki nella sua complessità fisica – mentale, energetica – spirituale.

Vi suggerirei di non accettare il Reiki a priori ma di provare se questa “CHIAVE” possa funzionare e aiutare la vostra ricerca. Sperimentatelo, sarete voi a decidere se vi dà risultati, verificate la sua validità.

Personalmente non amo chi mi dice cosa devo o non devo fare, perciò mi guarderò bene dal farlo con voi. Sarete sempre voi a decidere in ogni situazione se comprenderlo, se ignorarlo, se donarlo, se riceverlo. In maniera naturale. Reiki non è una fede, io l’ho verificato in prima persona nella mia esperienza, attraverso i diversi livelli di preparazione che ho sperimentato e che mi hanno cambiato la vita.

Attraverso questo filo di comunicazione vorrei quindi condividere con voi questa realtà adatta a coloro che desiderano dedicarsi consapevolmente a se stessi e alla propria salute per prevenire malattie in modo naturale, a coloro che cercano chiarezza nelle crisi personali, come a coloro che desiderano rilassarsi e semplicemente rigenerare le proprie energie. Per il momento vi saluto con le parole di G. Spanier Rawlings:

“Siate padroni di voi

Penetrate nel vostro Essere

Per cogliere il battito della Vita.

Spezzate i vincoli che vi inceppano,

allungate la mano per afferrare l’ignoto,

avventuratevi nel buio,

spalancate le braccia nell’abbraccio dell’aria,

fatene un paio d’ali

per librarvi in alto ”

Questa avventura la vivremo insieme, vi aspetto

Un caro abbraccio a tutti voi,

Fabiana

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: