Salute Notizie del 26 Maggio 2014

svegliaUn test potrebbe aiutare a capire se sta per avere inizio un parto pretermine. Si tratta di un particolare esame del sangue, studiato da un gruppo di ricercatori del Lunenfeld-Tanenbaum Research Institute del Mount Sinai Hospital, a Toronto in Canada, insieme ad altri Istituti e Università. Dall’analisi dell’espressione genica mediante microarray, questo test è riuscito a stabilire, con una sensibilità del 70%, quali donne con segnali di parto pretermine (PTPL), in un gruppo di circa 150 partecipanti allo studio, stessero realmente per partorire. Sempre secondo i ricercatori, i test attuali per la diagnosi della presenza di parto pretermine (test della fibronectina fetale) possono essere facilmente influenzati da fattori esterni e fornire falsi positivi.
Per i signori che si preoccupano delle loro dimensioni nasce l’accademia di penoplastica. Si tratta di una scuola di alta formazione che verrà allestita a Milano nel Centro di medicina sessuale entro il 2015. Il metodo che seguiranno i medici formati dall’Accademia italiana di penoplastica di Milano per gli interventi di allungamento e ingrossamento del pene sarà quello che prevede l’utilizzo del grasso del paziente stesso e l’utilizzo di staminali adipose. Sarà possibile far tutto in un unico intervento della durata di un’ora e un quarto che potrà essere eseguito in day hospital. Il costo dell’operazione del metodo messo a punto dall’Accademia di Milano potrà variare dai 3 ai 7mila euro. Il rischio di una cattiva riuscita è dell’1%.

La Corte dei Conti promuove la gestione sanitaria del 2012 della Regione Veneto. Il giudizio positivo è contenuto nella relazione sui bilanci di esercizio delle Aziende sanitarie e ospedaliere e dell’Istituto Oncologico. I 23 enti che compongono il Ssr hanno registrato una perdita pari a 193,1 milioni, ripianata grazie alla gestione sanitaria accentrata in capo alla Giunta senza il ricorso ad addizionali Irpef. Nonostante alcune criticità, netto il miglioramento rispetto agli anni precedenti: -330,5 milioni nel 2011 e – 431,7 milioni nel 2010.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: