Libri: “Ritratto in seppia” di Isabel Allende

di Paola Romagnoli

“Le fotografie in seppia” sono l’astrazione  pura perche’  le sfumature in quei toni  fanno perdere alla foto la sua collocazione nel tempo, non è più rappresentazione  di un oggetto reale  : diventa un’immagine che può essere  di adesso  come di un secolo fa.

Attraverso i suoi ritratti in seppia, Aurora Del Valle ricostruisce la storia della sua famiglia,descrivendone le vicissitudini e soprattutto sviscerandone segreti, passioni  e intrecci.

Uno dei personaggi di maggiore importanza nella sua educazione  e’ la nonna Paulina del Valle.. Stabilitasi da tempo in California, quest’ ultima  decide,a un tratto,di tornare in Cile e di sposare in seconde nozze  Frederick Williams, il maggiordomo.  Paulina alleva la nipote  in modo  molto  libero e anticonformista rispetto ai canoni  dei membri delle  classi agiate  e ,tra le due donne, si sviluppa nel tempo  un legame profondissimo. Aurora e Paulina compiono  spesso viaggi  e,durante un soggiorno parigino, la ragazza s’innamora, non ricambiata, di Diego Dominguez, giovane cileno che sposerà poco dopo. La  separazione dal marito e la successiva morte di Paulina porteranno Aurora a un’indagine sui propri primi anni di vita. Raccontando la sua   infanzia   rievochera’ gli anni    con i nonni materni Eliza e Tao ed  il trauma della morte di quest’ ultimo.

Una saga familiare molto bella, con  momenti di grande intensita’ e poesia, che  regala la possibilita’ di  ritrovare  personaggi   gia’ conosciuti  nelle opere precedenti della Allende… Compralo adesso su Ibs

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: