Calvizie, dagli USA arriva la super pillola

calvizia-uomini-proteinaE’ il sogno di molte persone, quello di veder finalmente ricrescere i capelli perduti e a quanto pare, il desiderio sembra destinato a diventare realtà. La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato l’esistenza di un farmaco capace di contrastare l’alopecia areata, una malattia che colpisce uomini e donne equamente e che porta alla perdita totale o parziale dei capelli. Il farmaco si chiama Ruxolitinib e dai risultati di un primo studio, condotto su alcuni pazienti dal Columbia University Medical Center e pubblicato sulla rivista Nature Medicine, in 4-5 mesi sembrerebbe efficace. Anzi, molto efficace.

Si chiama calvizie, ma l’alopecia areata è una patologia di origine immunitaria, cioè legata ad una errata risposta del nostro sistema immunitario che non riconosce i propri capelli, attaccandoli, rendendo dormiente il follicolo pilifero. Questo nuovo farmaco quindi appartiene alla famiglia degli immunosoppressori, sostanze cioè che interferiscono con questo meccanismo, consentendo alla chioma di ricominciare a crescere. Cosa manca per la definitiva consacrazione del Ruxolitinib? Diremmo niente, o meglio bisognerà attendere la trafila consueta che anticipa la messa in vendita di un farmaco, con ulteriori test che dimostrino la totale tollerabilità della sostanza.

Info David Di Luca
http://w http://faiunpassoavanti.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: