Film, Corpo celeste

corpo_celeste_rohrwacherIl film è disponibile su Amazon.it

Il giurato Nicolas Winding Refn ha pianto, la presidentessa di giuria, Jane Campion, si è sentita dentro al film. Per Alice Rohrwacher aver partecipato in concorso alla 67.ma edizione del Festival di Cannes con Le meraviglie è stato un vero trionfo che l’ha portata a conquistare il prestigioso Grand Prix della Giuria, riconoscimento secondo solo alla Palma d’Oro.

E’ sbocciata l’autrice toscana, confermandosi come una delle più intelligenti e originali autrici italiane. Un talento che seppur acerbo si era già mostrato nella sua opera prima, Corpo celeste, presentata sempre a Cannes nel 2011, ma nella sezione Quinzaine des Realisateurs.

E’ la storia di Marta, una ragazzina di tredici anni che lascia la Svizzera per trasferirsi con madre e sorella a Reggio Calabria, città dei genitori. Vive con disagio il confronto con quel microcosmo arcaico, intriso di una religiosità che quasi sfocia nella superstizione, un conflitto che si acuisce quando per Marta arriva il momento di prepararsi alla Cresima.

Forte ed evocativo nelle immagini, il film della Rohrwacher segue con delicatezza il percorso di crescita di questa ragazza (Yle Vianello, bravissima) e nello stesso tempo non risparmia qualche critica ironica e  pungente ad una società sfilacciata, abbagliata dal miraggio del successo televisivo e sempre più anonima.

 

Annunci

Vacanze nel segno del wellness

terme-2Quasi quasi me ne vado in vacanza. Se avete pronunciato questa frase almeno una volta nelle ultime 48 ore e siete alla ricerca di un benessere profondo e duraturo, allora questa notizia fa al caso vostro. Secondo una indagine condotta dal Global wellness tourism institute (Gwtc) presentata a Dubai, il turismo del benessere mondiale gode di ottima salute, soprattutto trainato da nuovi viaggi in chiave fitness organizzati in Africa e Medio Oriente.

La voglia di relax, il desiderio profondo di staccare la spina per immergersi nelle acque di un centro termale si intrecciano alla voglia di conoscere culture e usanze lontane, trasformando l’esotismo di una meta lontana in una ricerca più genuina.

Stando ai dati della ricerca, i viaggi in Spa di lusso, massaggi autoctoni, hammam storici e bagni in località distanti sono destinati a crescere del 9,9% ogni anno e se il mercato globale fatturerà circa 700 miliardi di dollari nel 2017, costituendo il 16% del turismo totale. A fare la parte del leone sono Medio Oriente ed Africa. Seguono altre mete come Israele, Marocco ed Egitto.

Salute Notizie 29 Maggio 2014

stop-aids-get-testedIl vaccino per l’Aids potrebbe essere pronto nel 2018, ma solo se ci saranno i fondi privati. Servono quasi 100 milioni. Lo ha dichiarato Barbara Ensoli, vicepresidente della Commissione Nazionale Aids, a margine della VI edizione di Icar (Italian conference on Aids and retrovirus), promosso da Simit (Società italiana malattie infettive e tropicali). “Abbiamo completato la fase 2 in Italia, con 168 persone, ottenendo risultati incoraggianti – ha dichiarato Ensoli -. Stiamo terminando una fase 2 in Sudafrica, con 200 persone, dove partirà a breve la fase 3, quella finale. Circa tale vaccino terapeutico, i dati preliminari sono estremamente promettenti, ma ci vogliono ancora alcuni anni per renderlo disponibile.”

Diminuiscono nel 2013 le donazioni di tessuti, crescono invece i trapianti. È il dato principale del Rapporto 2013 del Centro nazionale trapianti sull’attività di donazione/trapianti di tessuti pubblicato sul sito del ministero della Salute. In particolare le donazioni, nel 2013 hanno fatto registrare una decrescita del 6%. In termini assoluti sono state 759 in meno. I trapianti invece sono aumentati del 5%, pari a un incremento di 670 in termini assoluti. Il trapianto più frequente è stato quello di cornea.

Sabato 31 maggio, dalle 9 alle 12, i volontari di ALICe-Associazione per la lotta all’ictus cerebrale, insieme al personale sanitario dell’Unità operativa di Neurologia saranno presenti nella clinica neurologica dell’ospedale Santa Chiara di Pisa per la giornata di prevenzione dell’ictus. Con la misurazione della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca, l’esecuzione gratuita di ecodoppler carotideo e una raccolta anamnestica approfondita, i medici volontari e il personale infermieristico potranno così valutare i fattori di rischio a tutti i cittadini che affluiranno in clinica, che a loro volta riceveranno materiale informativo sulla malattia. L’ictus in Italia rappresenta la prima causa di invalidità e la terza di mortalità, con 180.000 nuovi casi all’anno e 900.000 sopravvissuti spesso con esiti disabilitanti.

Salute Notizie del 27 Maggio 2014

simitSi è aperta domenica a Roma e durerà fino al 27 maggio la VI edizione di ICAR (Italian Conference on AIDS and Retrovirus), promosso da SIMIT (Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali). Il congresso propone un inedito e tridimensionale approccio tra scienza di base, ricerca diagnostico-clinica, competenze delle associazioni di pazienti e/o delle comunità colpite dall’HIV. In questi ultimi anni il numero di nuove diagnosi di infezione da HIV si è stabilizzato su circa 4000 nuovi casi all’anno. E’ possibile stimare che circa 150mila persone in Italia siano sieropositive. Preoccupa il fatto he l’età in cui viene posta la diagnosi sia sempre più alta con una età mediana di 38 anni per i maschi e di 36 anni per le femmine. Questo dato si accompagna alla conferma che la diagnosi viene posta sempre più frequentemente troppo tardi.
La Danimarca sarà la prima nazione che creerà quelle che sono state ribattezzate le cliniche dello stress. Si tratta di strutture sanitarie in cui personale specializzato aiuterà a guarire tutti i soggetti stressati e colpiti da disturbi correlati allo stress, come ansia e attacchi di panico.
In Danimarca è stressata una persona su tre, e per questo a Copenaghen verranno stanziati 1,6 milioni di corone per creare tali centri specializzati. I soggetti ansiosi o che soffrono di patologie dovute allo stress verranno sottoposti a sedute di psicoterapia presso le suddette cliniche dello stress.
La notizia è stata riportata dal vicesindaco di Copenaghen, sottolineando: “I soldi per le cliniche ce li darà il Governo, nell’ambito del nuovo piano sanitario”.
L’ospedale Bambino Gesù realizzerà nel Lazio il primo hospice pediatrico. L’intesa è stata raggiunta tra Regione Lazio e la struttura ospedaliera e ufficializzata in un decreto a firma del presidente Nicola Zingaretti. Il nuovo hospice potrà contare su 10 posti letto e 40 domiciliari. Alla nuova struttura sarà riconosciuta la funzione di Centro di riferimento di cure palliative e terapia del dolore pediatrico e in questo ruolo sarà punto di riferimento clinico, organizzativo, di formazione e ricerca per il funzionamento e sostegno della rete regionale di terapia del dolore e cure palliative pediatriche.

 

 

Salute Notizie del 26 Maggio 2014

svegliaUn test potrebbe aiutare a capire se sta per avere inizio un parto pretermine. Si tratta di un particolare esame del sangue, studiato da un gruppo di ricercatori del Lunenfeld-Tanenbaum Research Institute del Mount Sinai Hospital, a Toronto in Canada, insieme ad altri Istituti e Università. Dall’analisi dell’espressione genica mediante microarray, questo test è riuscito a stabilire, con una sensibilità del 70%, quali donne con segnali di parto pretermine (PTPL), in un gruppo di circa 150 partecipanti allo studio, stessero realmente per partorire. Sempre secondo i ricercatori, i test attuali per la diagnosi della presenza di parto pretermine (test della fibronectina fetale) possono essere facilmente influenzati da fattori esterni e fornire falsi positivi.
Per i signori che si preoccupano delle loro dimensioni nasce l’accademia di penoplastica. Si tratta di una scuola di alta formazione che verrà allestita a Milano nel Centro di medicina sessuale entro il 2015. Il metodo che seguiranno i medici formati dall’Accademia italiana di penoplastica di Milano per gli interventi di allungamento e ingrossamento del pene sarà quello che prevede l’utilizzo del grasso del paziente stesso e l’utilizzo di staminali adipose. Sarà possibile far tutto in un unico intervento della durata di un’ora e un quarto che potrà essere eseguito in day hospital. Il costo dell’operazione del metodo messo a punto dall’Accademia di Milano potrà variare dai 3 ai 7mila euro. Il rischio di una cattiva riuscita è dell’1%.

La Corte dei Conti promuove la gestione sanitaria del 2012 della Regione Veneto. Il giudizio positivo è contenuto nella relazione sui bilanci di esercizio delle Aziende sanitarie e ospedaliere e dell’Istituto Oncologico. I 23 enti che compongono il Ssr hanno registrato una perdita pari a 193,1 milioni, ripianata grazie alla gestione sanitaria accentrata in capo alla Giunta senza il ricorso ad addizionali Irpef. Nonostante alcune criticità, netto il miglioramento rispetto agli anni precedenti: -330,5 milioni nel 2011 e – 431,7 milioni nel 2010.

Ti sposo, se il tuo DNA somiglia al mio…

Oggi_Sposi_2009_2010_gE’ incredibile quante cose si riescano ad addebitare alla genetica. Chissà se sono davvero tutte sensate o piuttosto non si preferisca fare ricordo ad un automatismo pericoloso. Nell’attesa di rispondere alla domanda, l’ultima notizia riguarda la scelta dell’anima gemella che secondo un recente studio americano obbedirebbe alle leggi del DNA. In sostanza si tende a sposare le persone con un DNA simile al proprio. Lo sostengono gli analisti della University of Colorado in uno studio pubblicato su Proocedings of the National Academy of Sciences.

Gli scienziati hanno notato, confrontando quasi due milioni di polimorfismi a singolo nucleotide, varianti rare del DNA, su 1.650 persone nate fra gli anni ’30 ei ’50, che le coppie avevano porzioni di DNA più simili rispetto agli altri.
La domanda che si pone, quindi, è naturale: come facciamo a sapere se l’uomo o la donna di cui ci siamo profondamente innamorati abbia o meno un DNA simile? Poca chiarezza al riguardo da parte dell’equipe universitaria.

E’ molto difficile stabilire quanto i nostri geni comandino tali decisioni, ma noi abbiamo scoperto che gli sposi erano più geneticamente simili rispetto agli altri individui, scelti a caso. Probabilmente tale forza è minore rispetto ai fattori sociali ma partecipa alla scelta in tutta una serie di elementi“. Si sceglie il proprio partner, in sostanza, per affinità culturali, sociali, religiose e via di seguito (e anche qui, il nesso non è affatto automatico) e si scopre che ci somiglia ‘internamente’. Misterioso, nulla da eccepire.

Salute Notizie 19 Maggio 2014

settimana_tirodieAl via oggi la settimana mondiale della tiroide, che durerà fino al 25 maggio. La manifestazione ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione delle malattie tiroidee da carenza nutrizionale di iodio e sulla creazione di una consapevolezza dei problemi di salute determinati da malfunzionamento della tiroide. Nella conferenza stampa di presentazione il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha ribadito l’impegno del Ministero nel garantire il sostegno alla cultura della prevenzione. Antonella Olivieri dell’Istituto Superiore di Sanità, responsabile dell’osservatorio per il monitoraggio della profilassi iodica, ha raccomandato il consumo di sale fortificato con iodio in misura tale da garantire l’apporto ottimale senza confliggere con la raccomandazione di ridurre il consumo di sodio a protezione della salute cardiovascolare e renale.

In Italia nel 2020 ci saranno 4,8 milioni di disabili. Ma saranno sempre più soli. Sono dati riportati dal Censis nel 3° Diario della transizione dedicato alla disabilità. Attualmente le persone con disabilità sono 4,1 milioni. La spesa pubblica è di 437 euro pro-capite l’anno, molto inferiore a quella media europea che è di 535 euro. Inoltre il mondo della disabilità non riesce a uscire da una specie di “cono d’ombra”. Un italiano su 4 afferma che non gli è mai capitato di avere a che fare con persone disabili. Per 2 italiani su 3 la disabilità è essenzialmente limitazione dei movimenti.In realtà la disabilità intellettiva è la più diffusa.

Sono 600mila i bambini colpiti da allergie alimentari, 1 milione 300 mila gli adulti. Particolarmente diffusa è l’ipersensibilità verso l’Anisakis, parassita che viene a contatto con l’organismo quando si mangia pesce crudo, marinato o poco cotto. I dati sulle allergie alimentari sono stati diffusi dalla Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica, Sezione Regionale Umbria-Marche e dalla UOC di Allergologia di Civitanova Marche, diretta da Stefano Pucci. Secondo gli esperti, sia l’allergia che l’intolleranza alimentare sono espressioni di «sensibilità al cibo» ed entrambe possono provocare sintomi piuttosto gravi. Si va da prurito, eruzioni cutanee e gonfiore fino ad uno shock anafilattico potenzialmente letale.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: