Film, Sirene

sirene

Il film è disponibile su Amazon.it

Attore tra i più amati (e mai troppo valorizzati), Bob Hoskins ci lascia a 71 anni per una polmonite. Lo vogliamo ricordare parlandovi di un film conosciuto, Sirene, che forse non è tra le più grandi opere della storia del cinema ma che riesce a scaldare il cuore ogni volta che lo si vede.

Hoskins è Lou Landsky, titolare di un negozio di scarpe in un piccolo centro americano degli anni ’60. Si innamora, ricambiato, della sensuale Rachel Flax, piacente madre single di due figlie deliziose, Charlotte, timorata di Dio per opposizione ad una madre abituata a rompere ogni regola e Kate, una bambina vitale e simpatica che adora il nuoto.

Abituate a non avere una figura paterna di riferimento, le due si affezionano subito a Lou e Rachel deve lottare con sé stessa per ammettere di essere finalmente legata a quell’uomo simpatico e rassicurante.

Diretto dall’onesto Richard Benjamin, il film è forse una delle vette del cinema ‘medio’ degli anni ’90, trascinato dalla vitalità di Cher, reduce dai trionfi di Stregata dalla luna e dalla bellezza della giovanissima Wynona Rider. Un piccolo cult da vedere e rivedere per apprezzare la simpatia di una storia ben scritta e per ritrovare il talento vero di un grande attore.

Annunci

Fobie e panico, in crescita le app ‘psichiatriche’ su cellulari e tablet

APP CRESCONO, IN ITALIA GENERANO VALORE VICINO AL 2% PILPrendiamo la notizia con la leggerezza che merita, perché siamo fondamentalmente convinti che niente possa sostituire il rapporto umano, soprattutto se si parla di relazione medico-paziente. Ancor più se lo specialista in questione è uno psichiatra. Secondo quanto diffuso dal sito della BBC, però, sono in aumento le applicazioni per smartphone e tablet, spesso progettate da psichiatri, per combattere fobie, ansie e attacchi di panico. Il sito inglese cita in particolare l’esperienza dello psichiatra britannico Russell Green, creatore di Phobia Free, applicazione con cui è riuscito a superare la sua aracnofobia, la paura per i ragni.

Come è riuscito a neutralizzare questa fobia? Semplice, proponendo immagini rassicuranti dell’aracnide e dei giochetti che ne smitizzassero la pericolosità. Al vaglio una nuova app che insegnerebbe a respirare durante gli attacchi di panico, impegnando il ‘paziente’ in puzzle coi gattini.

Salute Notizie 28 Aprile 2014

brufoli-cosa-sonoPer eliminare acne e brufoli basterebbero una dieta e uno stile di vita ben preciso. Come è noto l’acne compare nel 50-60% dei casi prevalentemente nell’adolescenza. Questo perchè è proprio l’età in cui si mangia poco e male. Basta seguire alcune regole alimentari: più frutta e verdura e al bando alcol fumo e fritture. Occorre inoltre tenere sempre la pelle pulita e idratata, di modo da non permettere all’acne e ai brufoli di svilupparsi. Insomma, con la banalissima dieta mediterranea si possono togliere di mezzo gli inestetismi più comuni e più odiati tra gli adolescenti.

Un under 18 su cinque gioca d’azzardo. Ma il 30% dei genitori non lo sa, mentre il 25% dei piccoli fra 7 e 9 anni si sono già avvicinati a lotterie e gratta e vinci. Sono i risultati di un’indagine nazionale sul gioco d’azzardo presentata in anteprima durante l’International pediatric congress on environment, nutrition and skin diseases, organizzato a Marrakech dal 24 al 26 aprile. Dall’indagine condotta da Datanalysis tra 1000 genitori di bambini e adolescenti, emerge con chiarezza come la malattia delle scommesse si stia insinuando fra i giovanissimi, i quali spesso iniziano proprio chiedendo ai genitori di poter giocare. Preoccupa ancora di più il fatto che il 35% degli adulti conoscono ragazzini che frequentano sale giochi e in un caso su tre vi ha incontrato minori, dai quali peraltro ha ricevuto la richiesta di giocare al loro posto per eludere i divieti.

Più facili i prestiti per le farmacie. Fidi Toscana, la società finanziaria creata dalla Regione nel 1975 assieme ai principali gruppi bancari che operano in Toscana, garantirà prestiti e mutui chiesti dalle farmacie a Farbanca, istituto del gruppo Banca popolare di Vicenza specializzato in servizi per il mondo delle farmacie. L’accordo firmato in questi giorni garantirà, oltre ad un più facile accesso al credito, anche un plafond con tassi agevolati. Prestiti e finanziamenti dovranno essere utilizzati per nuovi investimenti o ristrutturazioni aziendali. L’intesa rafforza quel pacchetto di garanzie che già da qualche anno Fidi Toscana, anche con risorse della Regione, mette a disposizione di imprese a corto di liquidità (ma sane nei bilanci) o che vorrebbero investire per crescere.

L’Italia è un paese per vecchi

il centenarioUscirà nelle nostre sale domani, 24 aprile, il film diretto da Felix Herngren, Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve (Eagle Pictures), tratto dall’omonimo romanzo di Jonas Jonasson; un best seller mondiale in cui si narrano le avventure di un neo centenario che, desideroso di tornare a vivere, fugge dalla casa di riposo in cui è ‘ricoverato’. Così facendo scopriamo la sua partecipazione agli eventi più importanti della storia contemporanea. Allan è un delizioso personaggio di fantasia, ma nel nostro paese sono sempre di più le persone che raggiungono il traguardo dei cento anni.

Secondo il Rapporto Osservasalute 2013, il numero degli ultracentenari è più che raddoppiato in 10 anni, passando da poco più di 6.100 nel 2002 a oltre 13.500 nel 2011. Il sesso forte sono le donne che rappresentano l’82,8% del totale. I valori regionali variano da un minimo dell’8,7% della Campania a un massimo di 13,1% della Liguria.

Il Rapporto rileva inoltre che si muore meno per tumori, malattie del sistema circolatorio, malattie dell’apparato digerente e cause di morte violenta, ma si muore di più per disturbi psichici e malattie nervose. Si noti poi l’aumento della percentuale di obesi, fenomeno che tocca purtroppo anche bambini e ragazzi. Meno di uno su quattro pratica uno sport in modo costante, mentre si registra una lieve riduzione dei sedentari. A ciò si aggiunga il fatto che si consumano poca frutta e verdura.

 

Salute Notizie 22 Aprile 2014

stressLo stress causa diversi problemi di salute. Non solo: è contagioso. Lo rivela una ricerca condotta dagli scienziati dei centri di ricerca tedeschi di Dresda e Lipsia, secondo cui una persona rilassata può stressarsi anche solo osservando o essendo vicina a un’altra sotto tensione. Secondo quanto osservato dagli scienziati del Max-Planck-Institut per le scienze cognitive e neurologiche e ai colleghi del Politecnico di Dresda, già seguire con lo sguardo una persona sotto pressione può far aumentare la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress. Insomma, stare alla larga dalle persone nervose, negative, stressate, è cosa buona e giusta. E’ utile invece essere positivi e fare il possibile per circondarsi di persone che siano portatrici a loro volta di positività. Da notare che anche i programmi televisivi che parlano di disgrazie possono aumentare i livelli di stress negli spettatori.

Arriva in Italia una terapia innovativa in gel contro la cheratosi attinica, che nel nostro paese colpisce 400mila persone, ma che viene diagnosticata solo nel 44% dei casi.
Questo nonostante la malattia causata dall’esposizione al sole posa degenerare in forme tumorali della pelle. Con questa nuova terapia basterà applicare sulla pelle colpita da questa lesione precancerosa un gel a base di ingenolo mebutato, una volta al giorno per due-tre giorni di seguito. Il farmaco ha ricevuto l’Ok dell’FDA e dell’EMA e adesso arriva in Italia, rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale. Secondo gli esperti, i principali vantaggi di questo prodotto consistono nella breve durata della terapia, che facilita la compliance e nell’efficacia anche a lungo termine. Obiettivo della terapia della cheratosi attinica è ridurre il numero di lesioni e prevenire il rischio di progressione in carcinoma a cellule squamose invasivo.

Le Regioni battono cassa per gli indennizzi danni da trasfusione o vaccini. La Conferenza delle Regioni e delle province autonome ha approvato un ordine del giorno in merito al problema del mancato finanziamento da parte dello stato degli oneri per garantire il pagamento degli indennizzi previsti dalla Legge 210/1992. L’Ordine del Giorno è stato già presentato al Governo in sedi Conferenza Stato – Regioni e nell’occasione le Regioni hanno chiesto la convocazione, entro il mese di maggio, di una riunione straordinaria della Conferenz, a carattere monotematico, nella quale definire le questioni urgenti riportate nel documento. Nell’ordine del giorno le Regioni ricordano come “lo Stato, a partire dall’anno 2012, non ha più provveduto allo stanziamento dell’apposito finanziamento, da ripartire alle Regioni e alle Province Autonome e non ha mai individuato e corrisposto le risorse utili al riconoscimento degli arretrati.

 

Salute Notizie 16 Aprile 2014

Cannabis_01_bgiu_h150Nello stato americano del Colorado i primi distributori automatici di marijuana: i progettisti affermano che le macchine utilizzano una tecnologia per permettere alla gente di acquistare più velocemente la cannabis, ma allo stesso modo mantenerla fuori dalla portata dei minori. I distributori, infatti, sono dotati di un sistema che richiede agli utenti di inserire un documento per verificare età e identità, quindi una telecamera controlla la corrispondenza della persona che vuole comprare la marijuana con quella proprietaria del documento. La prima macchinetta verrà installata nel dispensario Herbal Elements a Eagle-Vail. Il Colorado è il primo stato dell’Unione ad aver dato il via alla vendita della cannabis a scopo ricreativo, all’inizio dell’anno.

“Ogni anno in Italia vanno in fumo 23,6 miliardi di euro nel Sistema sanitario nazionale a causa di corruzione, sprechi e inefficienze “. La stima di quella che viene definita la “corruption” complessiva della sanità si basa su diversi studi raccolti in nel primo Libro bianco dell’Istituto per la promozione dell’etica in sanità. Sui 114 mld di spesa sanitaria del 2013, bruciati 6,4 mld per corruzione, 3,2 mld per inefficienza e 14 mld per sprechi di risorse. A livello territoriale, analizzando il dato sulla corruzione, si rileva che il 41% dei casi avviene al Sud, il 30% al Centro, il 23% al Nord e il 6% è costituito da diversi reati compiuti in più luoghi. Le stime più accreditate circa il tasso medio di corruzione e frode in sanità sono quelle di Leys e Button che nel 2013 lo hanno stimato in 5,59%, con un intervallo che varia tra il 3,29 e il 10%.

Al via in Toscana i corsi di formazione per l’Aggregazione funzionale territoriale, la nuova formula organizzativa incentrata sulla collaborazione tra medici di famiglia e medici della continuità assistenziale, per garantire ai cittadini un’assistenza continua. Nella regione ce ne sono 115, ciascuna con un suo coordinatore. Nei giorni scorsi si è tenuto a Firenze, nella sede del Formas a Villa La Quiete (la struttura della Regione che si occupa di formazione in sanità), il primo modulo del corso di formazione per coordinatori di Aft della Toscana. Il corso si articolerà in due sessioni plenarie e otto moduli formativi monotematici nell’arco del 2014. Nel corso del primo incontro sono stati delineati i vari aspetti dell’organizzazione delle Aft e del ruolo dei coordinatori, che poi verranno approfonditi nei moduli monotematici.

Milano, sabato santo preghiera interreligiosa e festa di Pasqua con i clochard in Stazione Centrale

Fonte City Angels 

Stazione_Centrale_Milano_h200Una vigilia di Pasqua all’insegna della solidarietà con i senzatetto e della fratellanza tra religioni ed etnie: accadrà Sabato Santo, 19 aprile, in piazza Duca d’Aosta, davanti alla Stazione Centrale, vicino all’ingresso della metropolitana. Là dove ogni sera, da 20 anni, i City Angels assistono i clochard.

Si inizierà con la preghiera interreligiosa, con autorevoli esponenti di varie religioni. A sottolineare il nostro essere tutti figli dello stesso Padre, e quindi a cercare non le differenze, bensì i punti di contatto tra persone con fedi, etnie e opinioni diverse. Dalle 14,30 alle 15,00 pregheranno insieme:
Mons. Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana;
Mohsen Mouelhi, Imam;
Davide Piccardo, presidente della Comunità Islamica Milanese (Caim);
Dvora Ancona, della Comunità ebraica milanese;
Julim Barbosa, Pastore della Chiesa evangelica pentecostale;
Anna Rosa Pereira, Pastore della Chiesa evangelica battista;
Giuseppe Platone, Pastore della Chiesa evangelica valdese;
Padre Ambrogio Mahar, Sacerdote della Chiesa ortodossa russa;
Alessio Menzica, dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai.

La preghiera culminerà con il Padre nostro, recitato insieme da tutti gli esponenti religiosi e da tutti i presenti, tenendosi per mano.
Dopo la preghiera, alle ore 15,00, festa con i piatti dello chef stellato Daniel Canzian e la musica di Giacomo Celentano, figlio di Adriano Celentano, cantautore cristiano. Sarà presente Daniela Javarone, madrina dei City Angel e presidente degli Amici della lirica.
”Invitiamo i milanesi a partecipare a questo momento di solidarietà e spiritualità – dice Mario Furlan, fondatore dei City Angels. – Venite, e portate un pensierino per un senzatetto: una colomba, o un uovo di Pasqua. E donateglielo, augurandogli buona Pasqua. Sarà un bel modo per vivere il vero spirito della festività”.

Per informazioni:
City Angels – Tel. 0226809435
www.cityangels.it 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: