Film, Lo sceicco bianco

Di Francesca Fiorentino

lo sceicco bianco

Il film è disponible su Amazon.it

Chiedi ad uno straniero cosa pensi dei nostri film e immancabilmente risponderà di amare il Neorealismo di Vittorio De Sica, Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni e, naturalmente, Federico Fellini; 20 anni fa il grande autore di Rimini ci lasciava e con la sua morte (e successivamente con quella di Antonioni) si è chiusa  la più grande stagione del cinema italiano.  Vogliamo rendergli omaggio scrivendo del suo primo film da regista,

Lo sceicco bianco, datato 1952; dopo l’esordio come sceneggiatore e la collaborazione con Alberto Lattuada in Luci del varietà, Fellini allora trentaduenne dirige questo delizioso film che vuol essere al contempo un affettuoso riconoscimento del potere immaginifico dell’arte e una velata critica verso la rigidità di certi ambienti piccolo-borghesi. Si racconta la storia di Ivan e Wanda, due sposini che arrivano a Roma per il loro viaggio di nozze. Per niente affascinante e coi piedi per terra lui, graziosa e sognatrice lei, sembrano destinati ad una vita di coppia senza troppi sussulti. La passione, però, ci mette lo zampino e ci riferiamo alla venerazione che Wanda nutre per il protagonista di un fotoromanzo, Lo sceicco bianco.

La donna scappa dall’albergo e si lancia sulle tracce del suo idolo, Fernando Rivoli, un cialtrone senza arte né parte che sfrutta il fascino magnetico per approfittarsi delle sue ammiratrici. Wanda è la vittima predestinata, ma non cede al corteggiamento dell’uomo, soprattutto quando scopre che è sposato. Disperata, tenta il suicidio, ma viene salvata e portata in ospedale dove finalmente può ricongiungersi col marito, impegnato nel frattempo a dover fronteggiare gli assalti di un gruppo di parenti invadenti e malevoli.

Certo della buona fede della moglie, Ivan è pronto per l’udienza papale; l’avventura che ha passato sarà solo un ricordo. Nel film è concentrato tutto l’immaginario Felliniano, popolato da donne giunoniche e personaggi sopra le righe; splendide le musiche di Nino Rota che con Fellini collaborerà a tutti film, splendidi gli interpreti maschili, Leopoldo Trieste (il solido Ivan) e Alberto Sordi  (lo sceicco).

Info David Di Luca
http://w http://faiunpassoavanti.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: