> Libri, elogio del Kindle per Pc

Di David Di Luca, www.enxerio.com/david
Come sanno i più smanettoni, Amazon ha messo in circolazione il Kindle,  un affare simile all’IPad di Apple, che serve principalmente per leggere libri in formato elettronico. Personalmente, sono ancora lontano dall’idea di andarmene in giro con tavolette varie, ma ho molto apprezzato la versione per Pc, che è sostanzialmente un software, scaricabile in modo del tutto gratuito.  Adesso vi spiego il perché di questo mio apprezzamento.

Stando molto al computer per il tipo di lavoro che faccio, ho perso ormai da tempo l’abitudine di stare delle ore a leggere. Tuttavia, mi rendo conto sempre di più di quanto invece sia importante leggere testi letterari, siano romanzi o poesie. Ci aiuta a non diventare troppo tecnocrati, e a ricordare che comunque la tecnologia e la scienza derivano sempre dall’arte. I grandi artisti del passato erano spesso scienziati. Per necessità, dal momento che per esempio per scolpire e dipingere un minimo di cognizione di anatomia ce la dovevi pur avere…

A parte la tirata multidisciplinare di cui sopra, ritengo che leggere i classici sia un must. Solo che… chi trova più il tempo di staccarsi dal computer? Ed ecco che il Kindle mi aiuta molto in questo senso.

Tanto per cominciare, molti libri in formato Kindle sono scaricabili “a gratis”. Guarda caso, si tratta di quelli che mi interessano di più, ovvero i classici della letteratura italiana, da Dante a Pirandello. Tutto quello che ormai non è più sotto diritto d’autore, si scarica gratis in formato Kindle.

Ci sono anche i libri nuovi, ovviamente. Quelli italiani non sono (ancora) moltissimi, ma quando si parla di testi di motivazione, tutte le novita sono scaricabili a prezzi ridicoli rispetto all’edizione cartacea. Ad esempio, un testo che vi consiglio caldamente, Personal Development for Smart People di Steve Pavlina è disponibile a meno di due euro!!!!

Altro vantaggio non indifferente, uno apre il Kindle e si trova disponibili tutti i libri che ha scaricato fino a quel momento, e li puo’  riaprire al punto esatto in cui li aveva lasciati la volta precedente. Senza contare poi la possibilità, per esempio, di evidenziare i passaggi che interessano di più, vedere se qualcun’altro ha evidenziato qualcosa e aggiungere note al testo.

Certo, leggere un libro cartaceo è un’esperienza totalmente diversa. E lo faccio ancora, se non altro perché posso leggerlo anche quando gli occhi sono diventati delle palle da tennis dopo ore al computer. Però la praticità e la produttività del Kindle sono innegabili. Vi terrò aggiornati sulle mie esperienze con la lettura digitale…

Info David Di Luca
http://w http://faiunpassoavanti.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: