> Crisi economica soprattutto per gli over 65

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

Parlare di crisi economica in generale è poca cosa se non se ne studiano gli effetti sulla vita reale. Uno di questi è che sono sempre di più gli anziani che a fronte di una crescente indigenza fa poca spesa e, quel che è peggio, mangia di meno. Lo certificano i dati della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, secondo cui un milione di over 65 non mangia a sufficienza e ogni giorno introduce 300 calorie in meno di quante gliene servirebbero.

Ed è la logica conseguenza di una spesa che taglia su cibi nutrienti e costosi come la carne e il pesce. Il punto è che un’alimentazione impoverita facilita un indebolimento generale e, ovviamente, i ricoveri. Con tutto quello che ne consegue: aumento del rischio infezioni, piaghe da decubito, depressione e deterioramento cognitivo.

Tra i dati emersi dall’interessante studio c’è anche quello legato alla salute dentale degli anziani, il più delle volte precaria. Il 16 per cento degli over 65, ovvero circa due milioni di persone, ha problemi della masticazione che richiederebbero l’intervento dell’odontoiatra, ma nessuno se la sente di andare dal dentista.

Aumentare le attenzioni nei confronti degli anziani per farli stare meglio è quindi essenziale. Le 1500 Residenze Sanitarie Assistenziali, che ospitano circa 300mila anziani, sono oggi sempre più spesso simili ad alberghi a cinque stelle e offrono tecniche di cura alternative che si stanno dimostrando efficaci per garantire agli anziani un elevato grado di benessere

Info David Di Luca
http://w http://faiunpassoavanti.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: