> Cellule staminali, ancora polemiche

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

Continua a far discutere la decisione della Corte di giustizia dell’UE circa il divieto di brevettare medicinali ricavati da cellule staminali con procedimenti che comportano la distruzione degli embrioni umani.  In sostanza secondo la Corte, “deve essere riconosciuta la qualifica di embrione umano anche all’ovulo non fecondato (…) dal momento che la fecondazione è tale da dare avvio al processo di sviluppo di un essere umano”.

A causa di questo divieto è stata bloccata la commercializzazione del trattamento che combatte il morbo di Parkinson, brevettato dal ricercatore tedesco Oliver Brustle. Nel 1997 il dott. Brustle aveva brevettato una cura che si fondava sull’uso di cellule progenitrici neurali isolate e depurate, ricavate da blastocisti umani, ovvero cellule staminali prelevate da embrioni a circa 5 giorni dalla fecondazione.

La domanda fu annullata dall’ufficio brevetti tedesco su richiesta di Greenpeace; anche se il medico sostenne in appello che non si poteva parlare di embrioni umani per le cellule staminali in stadio di blastocisti, nel 2009 la Corte di Cassazione federale ha passato la palla alla Corte di Lussemburgo, che si è espressa pochi giorni fa.

Dunque, la legge europea proibisce la brevettabilità e la produzione di farmaci e altri presidi medici ottenuti distruggendo embrioni umani. Questo vuole dire che con le cellule embrionali umane si può continuare a fare ricerca, ma che non si possono più commercializzarne i risultati. Lecito chiedersi quali sia l’azienda farmaceutica che finanzierebbe una ricerca senza la possibilità di lucrarci. Verosimilmente, nessuna.

Info David Di Luca
http://w http://faiunpassoavanti.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: