Tifo, passione a rischio per il cuore

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

Audio (Youtube)

Il tifo per la propria squadra può essere un rischio per il cuore dell’appassionato sportivo, in tutti i sensi. Per questo i ricercatori del Good Samaritan Hospital e dell’Università di Los Angeles propongono di usare farmaci come aspirina e betabloccanti per evitare attacchi cardiaci e consigliano ai supporters più esagitati di frequentare dei corsi di meditazione trascendentale per imparare a rimanere più calmi.

La scarica di adrenalina che si verifica nell’organismo durante una partita può essere infatti davvero letale; naturalmente ci riferiamo a coloro che già hanno dimostrato familiarità con patologie cardiovascolari. Ma a rischio sono anche le persone sane, specialmente se si tratta di fumatori o se non rinunciano ad alcool e droghe.

Durante i mondiali di calcio del 2006 in Germania si registrava un aumento di due volte e mezza dei casi di infarto e di tre volte di quelli di aritmie cardiache proprio nei giorni in cui scendeva in campo la nazionale tedesca. Tante anche le “vittime” del Super Bowl e in Canada quelle delle seguitissime partite di hockey.

Info David Di Luca
http://w http://faiunpassoavanti.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: