Libri, “Falso e Falsi”

Fonte: Ufficio Stampa Edizioni Ets

Il volume è disponibile su Amazon.it

Il frontone di un tempio greco, la Gioconda, un Rolex, una pizza, un iPod, un biglietto da un dollaro, una pagina miniata, una foto di Elvis Presley, il coccodrillo griffe della Lacoste. Ecco una serie di immagini per rendere conto della complessità di un tema – il falso – che attraversa ogni ambito della nostra vita sociale e culturale, presente nella letteratura, nell’arte, nella storia, nella tecnologia, nella musica e nella moda, investendo di conseguenza diversi ambiti di studi.

Si rappresentano così molti aspetti della problematica del falso che in questo libro vengono discussi. Studiosi di ambiti disciplinari diversi, dalla filologia all’informatica, dalla semiotica alla letteratura e alla linguistica si sono confrontati sulla problematica del falso e della contraffazione, indagandone l’aspetto teorico e proponendo nuove letture, interessanti scoperte e accorte puntualizzazioni.

Luisa Scalabroni è Professore associato di Semiotica delle arti per i corsi di Scienze della comunicazione dell’Università di Palermo. Conduce ricerche nei settori delle arti figurative e della comunicazione pubblicitaria. Collabora al Laboratorio di Pubblicità e Comunicazione della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Palermo. Ha pubblicato fra l’altro Vanitas (1999), Amorelli. L’istinto del segno (2002) e Forme e ruoli della cornice nella rappresentazione pittorica (2008).

Arriva l’apparecchio acustico dentale

Di Francesca Fiorentino, http://www.enxerio.com

Svolta nel campo della cura della sordità; è stata costruita la prima protesi acustica al mondo in grado di trasmettere il suono attraverso i denti. Sarà commercializzata presto anche in Europa, dopo aver ottenuto il via libera dalla Food and Drug Administration americana.

La protesi, che non richiede intervento chirurgico e può essere facilmente rimossa, sfrutta la conduzione del suono attraverso le ossa, con risultati ottimi in termini di qualità dell’ascolto. Soundbite è composto da un piccolo microfono collocato nella parte esterna dell’orecchio ed è collegato ad un trasmettitore, posto dietro al padiglione auricolare, legato attraverso un filo sottile e trasparente. I suoni vengono raccolti e trasmessi attraverso un sistema wireless al dispositivo dentale, posizionato dietro all’ultimo molare.

La vibrazione dell’osso arriva fino alla coclea, la parte uditiva dell’orecchio interno, e arriva poi fino al cervello attraverso il nervo acustico. E’ una precisazione importante quest’ultima, poiché l’apparecchio è indicato solo per alcuni tipi di sordità, quelli in cui funzionalità della coclea e del nervo acustico è intatta.

Il sapere, senza l’azione, non serve a nulla…

Un guest post di Giancarlo Fornei, http://www.giancarlofornei.com

Foto di Giancarlo ForneiA cosa serve leggere tutti i libri del mondo se poi non metti in pratica il loro contenuto?

A nulla, assolutamente, a nulla!

Non mi stancherò mai di ricordarti, sia dalle pagine di questo blog sia durante i miei seminari, che il sapere, da solo, serve a poco.

Devi imparare a mettere in “azione” il sapere.

Devi leggere un libro, partecipare ad un seminario, ascoltare un audio corso e poi, agire subito!

Solo così, potrai far diventare Tuo, il sapere di qualcun altro.

Ricorda: il sapere, senza l’azione, non serve a nulla!

Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale, Scrittore & Mental Coach
“Il Coach delle Donne”

Arriva l’autopsia virtuale

Di Francesca Fiorentino, www.enxerio.com

Audio (YouTube)

Potremo presto dire addio alla vecchia autopsia. Grazie ad uno studio inglese l’esame autoptico come noi lo conosciamo sarà soppiantato da un’analisi virtuale, ugualmente accurata ma meno cruenta. L’equipe del dipartimento di Medicina Legale dell’Università di Leicester ha messo a punto la cosiddetta “virtopsia”, un procedimento che utilizza la coronografia e la Tac multistrato per l’autopsia di cuore e coronarie.

L’esame avviene tramite l’iniezione di un liquido di contrasto nella carotide del cadavere (previo consenso dei familiari), e permette di vedere non soltanto l’interno dell’arteria, ma anche la sua parete. Secondo alcuni medici, questa metodica può integrare, ma non sostituire, il normale esame anatomo-patologico, l’unico in grado di evidenziare alterazioni della centralina elettrica cardiaca.

Ma dall’Inghilterra fanno sapere che continueranno a battere la strada tracciata, istituendo dei corsi online per aspiranti medici legali. Chi invece è già all’avanguardia negli studi sull’autopsia virtuale è la Svizzera dove il team dell’Istituto di Medicina Legale dell’Università di Zurigo ha messo in piedi il progetto “Virtopsy”, una tecnologia che sfrutta la combinazione di Tac, risonanza magnetica, angiografia e biopsia per analizzare nel dettaglio eventuali danni a scheletro e cervello; è possibile anche tracciare il percorso di una pallottola all’interno dell’organismo.

La macchina poi effettua una copia in 3D del corpo analizzato, copia che poi potrà essere esaminata con attenzione certosina. Ad oggi sono state effettuate un centinaio di scansioni e nell’ottanta per cento le cause del decesso sono state determinate con certezza.

730 gratis a Pisa grazie agli studenti di Ragioneria

Di David Di Luca

Futuri ragionieri compilano gratis la dichiarazione dei redditi. Accade a Pisa, dove gli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale ‘Antonio Pacinotti’, sotto la supervisione del Caf-Centro Assistenza fiscale Acli, attiveranno dal 14 aprile un servizio completo di compilazione del modello 730 per il 2011 e di calcolo dell’Ici. Saranno  29 studenti della scuola ad occuparsi di ogni aspetto tecnico e pratico. I ragazzi compileranno i moduli on line alla presenza del cliente, manderanno i dati al Caf per il controllo, e nel giro di due settimane richiameranno per i risultati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: